INNOVAZIONE E CONOSCENZA NELLO SVILUPPO RURALE: IL PROGETTO “SERVAGRI ROBOT” VINCE IL CONCORSO DI IDEE “SUD Innova” D’INNOVAZIONE PER L’AGRICOLTURA DEL SUD PROMOSSO DAL MIPAAF NELL’AMBITO DELLA RETE RURALE NAZIONALE

Il progetto “SERVAGRI Robot” è nato di una collaborazione tra l’ Istituto di Istruzione Superiore “A-Ruiz” di Augusta, il GAL Eloro, IRS Ingegneria Ricerca e Sistemi e G.I.S. Service, nell’ambito di una convenzione per un percorso di alternanza scuola lavoro che ha posto le basi per uno studio delle problematiche inerenti al settore agricolo, affrontate nell’ottica di una proficua collaborazione tra scuola e comparto agricolo produttivo, attraverso l’applicazione di nuove tecnologie al settore dell’agricoltura di qualità.
Il settore ortofrutticolo interessato dalle aree di competenza del GAL Eloro è caratterizzato da produzioni locali quali la mandorla, il vino, l’olio di qualità, insieme a quello ortofrutticolo, già organizzato in “Distretto Ortofrutticolo Di Qualità Del Val Di Noto (D.O.Q.V.N.)” di cui il GAL Eloro detiene la legale rappresentanza, oltre al ruolo di soggetto promotore e responsabile del distretto medesimo.

Il progetto “SERVAGRI Robot”, grazie all’applicazione dei concetti di “Agricoltura di Qualità e Precisione” punta ad applicare quel concetto di “Tracciabilità di filiera” secondo il quale si identificano le aziende che hanno contribuito alla formazione di un dato prodotto alimentare. Tale identificazione è basata sul monitoraggio dei flussi materiali “dal campo alla tavola”, cioè dal produttore della materia prima al consumatore finale”, flussi in cui il GAL Eloro è attivamente impegnato da anni.

Il progetto “SERVAGRI Robot” si propone, dunque, di offrire al consumatore finale una vera e propria scheda tecnica del prodotto identificandone la provenienza, la genuinità, la qualità (anche in base alla quantità di pesticidi impiegati) fino alla geolocalizzazione della pianta di provenienza e si inserisce in un ambito in cui l’esperienza maturata dal GAL ELORO nei periodi 1998- 2000 (Leader II), 2000-2006 (LEADER +), 2007-2013 (Asse IV PSR “Sicilia” Approccio LEADER) è riuscita a dimostrare la validità di un approccio fondato sul sostegno alla creazione e lo sviluppo di attività extra agricole, orientandole al completamento di filiere locali di qualità, anche valorizzando le reti di cooperazione transnazionale promosse dal GAL ELORO sul tema, come, ad esempio, l’esperienza di successo dell’Osservatorio transfrontaliero “SERVAGRI” (www.servagri.eu) o quella afferente al progetto di cooperazione “RAMSES” e alla connessa creazione del “Passaporto del Gusto” (www.ilpassaportodelgusto.it), unitamente alla realizzazione della rete di imprese Valore Sicilia (www.valoresicilia.net) e di piccole infrastrutture quali “le aree mercatali a vendita diretta organizzata”, consentendo di arricchire e differenziare il tessuto imprenditoriale locale.

Bari ospiterà la premiazione delle sei idee progettuali ritenute migliori fra le oltre 100 presentate e tale evento costituirà anche l’occasione per confrontarsi su come creare le condizioni migliori per lo sviluppo e la diffusione di soluzioni innovative nei territori rurali.

 

 

 

IL GAL ELORO RICONFERMA LA SUA FORTE PRESENZA IN TUNISIA COL PROGRAMMA EUROPEO ENPARD

Approvato dalla Commissione europea il progetto “Strategia Bargou 2020 – Promozione di uno sviluppo territoriale inclusivo nella provincia di Bargou” presentata nell’ambito del Programma UE ENPARD Tunisia, frutto della proficua e intensa collaborazione del GAL Eloro con l’ONG Oxfam Italia, capofila di progetto, la sua affiliata Oxfam Novib, l’associazione no-profit Wifak Bargou e venti organismi Associati di grande rilievo, sia italiani che tunisini. Tra gli associati tunisini spiccano l’AMVPPC, Agenzia nazionale di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale e l’ONA, Organizzazione nazionale dell’artigianato; tra gli associati italiani, il Dipartimento regionale dell’agricoltura, il CUMO – Consorzio Universitario Mediterraneo Orientale, Legacoop Sud Sicilia, l’Agenzia per il Mediterraneo, il Distretto Ortofrutticolo di Qualità del Val di Noto e l’Osservatorio italo-tunisino SERVAGRI.
La proposta è incentrata sullo sviluppo e la messa a sistema delle filiere produttive nella Delegazione tunisina di Siliana mediante la diffusione del metodo LEADER (Liaisons entre actions de développement de l’économie rurale), basato sull’approccio integrato e la strategia CLLD (Community Led Local Development), la cui attuazione promette conseguenti e indubitabili ricadute positive per le filiere produttive agricole, agroalimentari, artigianali, manifatturiere e turistiche dei territori coinvolti, sia in Sicilia che in Tunisia.

Il GAL Eloro, che si occupa di sviluppo rurale sostenibile dal 1998 ed ha partecipato a molteplici attività di cooperazione, distinguendosi soprattutto nella progettazione e gestione d’iniziative di sviluppo locale integrato e interventi di sostenibilità in ambito rurale, con l’applicazione dell’approccio integrato e del metodo partecipativo, rappresenta il principale promotore di questa iniziativa e vanta, fin dalla sua costituzione, una proficua esperienza di collaborazione e trasferimento di know-how intercorsa con partner tunisini dal 1999 e che ha condotto, giusto per citare i risultati più eclatanti, alla costituzione nel 2002 di un gruppo di azione locale in Tunisia, Regione di Médenine, denominato “A.D.D.C.I. – Association pour le Développement Durable et la Coopération Internationale” e fondato sulle buone pratiche trasferite dal GAL ELORO; oppure alla creazione dell’Osservatorio italo-tunisino SERVAGRI, inaugurato a Tunisi nel 2012 come centro d’eccellenza italo-tunisino senza scopo di lucro e concepito come associazione transfrontaliera basata su un partenariato pubblico-privato, avente per mission la valorizzazione congiunta delle produzioni agroalimentari identitarie e di qualità, della loro tracciabilità e sicurezza alimentare; la costituzione di un cluster transfrontaliero di produttori ed esponenti delle filiere agroalimentari; e la creazione e applicazione di un marchio ombrello transfrontaliero per la tutela e valorizzazione della qualità, tracciabilità e sicurezza alimentare.

Il presidente Dell’Albani, nel mostrare grande soddisfazione e riconoscenza al nucleo di progettazione del GAL che ha creduto fin dall’inizio ed ha scommesso insieme a lui su questa importante proposta, dichiara: <<Con l’avvio di questa nuova progettualità ENPARD, il GAL Eloro potrà mettere a disposizione del territorio di Bargou, durante i prossimi tre anni, il patrimonio di saperi e saper fare consolidato in Sicilia nell’ultimo ventennio e la lunga esperienza di cooperazione avviata e perseguita in Tunisia dal 1999, nell’intento dichiarato di creare e rafforzare sinergie vincenti ed utili ad affrontare i processi di globalizzazione mediante la messa a sistema e la valorizzazione sostenibile del patrimonio identitario di una zona transfrontaliera al centro del Mediterraneo, che dobbiamo continuare a considerare come unitaria, perché le risorse comuni e le similitudini che ci legano sono più ampie e più forti delle differenze che ci contraddistinguono>>.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.
Nessun testo alternativo automatico disponibile.
L'immagine può contenere: sMS

Avviso di Selezione del Personale dell’Ufficio di Piano del GAL Eloro

Si pubblica l’avviso e i relativi allegati per la selezione dei seguenti profili dell’Ufficio di Piano del GAL Eloro:

  • N° 1 Direttore / Responsabile di Piano (RdP);
  • N° 1 Responsabile amministrativo e finanziario (RAF);
  • N° 1 Responsabile della Comunicazione (RdC);
  • N° 3 Animatori socio-economici del PAL;
  • N° 1 Animatore socio-economico con funzioni di coordinamento dell’animazione socioeconomica del PAL.

Si comunica che il presente Avviso è stato pubblicato, in data odierna, sul sito istituzionale del PSR Sicilia www.psrsicilia.it/2014-2020.

La scadenza per la presentazione delle istanze è fissata entro e non oltre le ore 12:00 del quindicesimo giorno naturale e consecutivo dalla pubblicazione del presente Avviso.

Si rappresenta che il presente Avviso è pubblicato CON RISERVA in attesa dell’emanazione da parte della Regione Siciliana del D.D.G. con cui si disporrà il finanziamento del Piano di Azione Locale (PAL) “ELORO 2020″ già inserito utilmente nella graduatoria delle Strategie di Sviluppo Locale di Tipo Partecipativo (SSLTP) della Sottomisura 19.2 e 19.4 approvata con Decreto D.G. n. 6585 del 28.10.2016, con cui si prevede di dare la copertura finanziaria delle risorse necessarie.

Si allegano: n. 1 avviso, n.1 modello di domanda e n. 5 schede di autovalutazione

 

IL TERRITORIO DEL GAL ELORO PROMOSSO E VALORIZZATO IN UN CIRCUITO TURISTICO TRANSNAZIONALE

Il territorio del GAL Eloro promosso e valorizzato in un circuito turistico transnazionale che propone un Itinerario Omayade che si snoda tra Egitto, Giordania, Libano, Tunisia, Sicilia, Spagna e Portogallo!

 Nel percorso di ricerca delle radici della cultura araba nel Comprensorio Elorino, emergono Noto antica (antica capitale amministrativa araba del Val di Noto), Marzamemi (borgo marinaro arabo anche nel nome!) e Cavagrande del Cassibile (patrimonio di architettura rupestre a difesa dalle incursioni moresche).

PROGETTO ENPI CBC MEDITERRANEO 2007-2013 “UMAYYAD”
(la parte di filmato dedicata alla Sicilia a partire dal minuto 41′)

 

« indietro

© 2017 Gal Eloro

Up ↑