Page 2 of 32

POCKET GUIDE, opuscolo tascabile dell’Itinerario “cultuale” LE VIE DI SAN MICHELE E DEI SANTI PATRONI DI SICILIA

POCKET GUIDE, opuscolo tascabile dell’Itinerario “cultuale” LE VIE DI SAN MICHELE E DEI SANTI PATRONI DI SICILIA, con i suggerimenti di DOVE DORMIRE e DOVE MANGIARE lungo tutto il suo percorso paesaggistico, culturale ed ambientale. Oltre alla valorizzazione delle feste patronali nei centri urbani, l’itinerario riscopre gli eremi, i santuari e le architetture rupestri delle zone rurali extra-urbane, con una panoramica di antri, incavi e grotte legate al culto micaelico. Il GAL Eloro, capofila e promotore dell’itinerario, ringrazia i comuni di Castel di Iudica, San Michele di Ganzaria, Vizzini, Avola, Noto, Pachino, Portopalo di Capo Passero, Rosolini e Modica per la fattiva cooperazione partenariale adoperata! Ma anche i GAL Kalat e Natiblei e l’Agenzia per il Mediterraneo per l’assistenza fornitaci nella collaborazione con i comuni dei propri territori di competenza. La versione cartacea dell’opuscolo-guida verrà distribuita durante la cerimonia di inaugurazione dell’itinerario, che avverrà nella seconda quindicina di luglio e sulla cui data vi terremo opportunamente informati.

POCKET GUIDE LE VIE DI SAN MICHELE E DEI SANTI PATRONI DI SICILIA

SPOT PROMOZIONALE dell’Itinerario “cultuale” LE VIE DI SAN MICHELE E DEI SANTI PATRONI DI SICILIA

SPOT PROMOZIONALE dell’Itinerario “cultuale” LE VIE DI SAN MICHELE E DEI SANTI PATRONI DI SICILIA, finanziato al GAL Eloro dall’Assessorato regionale al Turismo nell’ambito del bando “Culto & Cultura. Un itinerario che si snoda fra tre province, Catania, Siracusa e Ragusa e che al momento tocca i nove comuni di Castel di Iudica, San Michele di Ganzaria, Vizzini, Avola, Noto, Pachino, Portopalo di Capo Passero, Rosolini e Modica. In attesa di farvi sapere la data esatta di inaugurazione, che avverrà nella seconda quindicina di luglio, godetevi l’atmosfera di emozionante riscoperta delle identità dei nostri paesaggi culturali e naturalistico-ambientali lungo i 3 minuti del filmato pubblicitario!

Riapertura dei termini di presentazione delle istanze dell’Avviso di selezione del personale dell’Ufficio di Piano del GAL Eloro

Con la presente si comunica che il C.d.A. del GAL Eloro, con seduta del 09/05/2017, ha deliberato la riapertura dei termini di presentazione delle istanze dell’Avviso di Selezione del Personale dell’Ufficio di Piano del GAL Eloro.

La scadenza per la presentazione delle istanze è stata fissata entro e non oltre le ore 12,00 del quindicesimo giorno naturale e consecutivo dalla pubblicazione del presente Avviso.

Le istanze già presentate sono da considerare valide.

Si comunica che il presente Avviso è stato pubblicato, in data odierna, sul sito istituzionale del PSR Sicilia www.psrsicilia.it/2014-2020.

 

INNOVAZIONE E CONOSCENZA NELLO SVILUPPO RURALE: IL PROGETTO “SERVAGRI ROBOT” VINCE IL CONCORSO DI IDEE “SUD Innova” D’INNOVAZIONE PER L’AGRICOLTURA DEL SUD PROMOSSO DAL MIPAAF NELL’AMBITO DELLA RETE RURALE NAZIONALE

immagine poster

Il progetto “SERVAGRI Robot” è nato di una collaborazione tra l’ Istituto di Istruzione Superiore “A-Ruiz” di Augusta, il GAL Eloro, IRS Ingegneria Ricerca e Sistemi e G.I.S. Service, nell’ambito di una convenzione per un percorso di alternanza scuola lavoro che ha posto le basi per uno studio delle problematiche inerenti al settore agricolo, affrontate nell’ottica di una proficua collaborazione tra scuola e comparto agricolo produttivo, attraverso l’applicazione di nuove tecnologie al settore dell’agricoltura di qualità.
Il settore ortofrutticolo interessato dalle aree di competenza del GAL Eloro è caratterizzato da produzioni locali quali la mandorla, il vino, l’olio di qualità, insieme a quello ortofrutticolo, già organizzato in “Distretto Ortofrutticolo Di Qualità Del Val Di Noto (D.O.Q.V.N.)” di cui il GAL Eloro detiene la legale rappresentanza, oltre al ruolo di soggetto promotore e responsabile del distretto medesimo.

Il progetto “SERVAGRI Robot”, grazie all’applicazione dei concetti di “Agricoltura di Qualità e Precisione” punta ad applicare quel concetto di “Tracciabilità di filiera” secondo il quale si identificano le aziende che hanno contribuito alla formazione di un dato prodotto alimentare. Tale identificazione è basata sul monitoraggio dei flussi materiali “dal campo alla tavola”, cioè dal produttore della materia prima al consumatore finale”, flussi in cui il GAL Eloro è attivamente impegnato da anni.

Il progetto “SERVAGRI Robot” si propone, dunque, di offrire al consumatore finale una vera e propria scheda tecnica del prodotto identificandone la provenienza, la genuinità, la qualità (anche in base alla quantità di pesticidi impiegati) fino alla geolocalizzazione della pianta di provenienza e si inserisce in un ambito in cui l’esperienza maturata dal GAL ELORO nei periodi 1998- 2000 (Leader II), 2000-2006 (LEADER +), 2007-2013 (Asse IV PSR “Sicilia” Approccio LEADER) è riuscita a dimostrare la validità di un approccio fondato sul sostegno alla creazione e lo sviluppo di attività extra agricole, orientandole al completamento di filiere locali di qualità, anche valorizzando le reti di cooperazione transnazionale promosse dal GAL ELORO sul tema, come, ad esempio, l’esperienza di successo dell’Osservatorio transfrontaliero “SERVAGRI” (www.servagri.eu) o quella afferente al progetto di cooperazione “RAMSES” e alla connessa creazione del “Passaporto del Gusto” (www.ilpassaportodelgusto.it), unitamente alla realizzazione della rete di imprese Valore Sicilia (www.valoresicilia.net) e di piccole infrastrutture quali “le aree mercatali a vendita diretta organizzata”, consentendo di arricchire e differenziare il tessuto imprenditoriale locale.

Bari ospiterà la premiazione delle sei idee progettuali ritenute migliori fra le oltre 100 presentate e tale evento costituirà anche l’occasione per confrontarsi su come creare le condizioni migliori per lo sviluppo e la diffusione di soluzioni innovative nei territori rurali.

 

 

 

« indietro avanti »

© 2017 Gal Eloro

Up ↑